Sentiero n. 19 del Parco Regionale dei Colli Euganei

Sentiero del Monte Ortone n. 19

  1. Home
  2. /
  3. Sentieri
  4. /
  5. Sentiero del Monte Ortone n. 19
Il sentiero del Monte Ortone è un percorso facile che si snoda tra i comuni di Abano e Teolo. Verso la cima potrete scorgere tra le fronde le Prealpi Venete e addirittura le Dolomiti. Lungo il cammino incontrerete la "Tana dei Libri", dove potrete leggere, scambiare libri, lasciare un pensiero o una dedica. Read More
  • Partenza e arrivo: Abano Terme – Località Monteortone
  • Tempo di percorrenza: 1,5 ore
  • Difficoltà: facile
  • Lunghezza: 3,6 km
  • Dislivello: 150
  • Segnavia: n. 18
  • Comuni interessati: Abano Terme, Teolo

Il sentiero si sviluppa alle pendici del Monte Ortone (168 m), colle di riolite situato nella parte settentrionale dei Colli Euganei, tra il Monte Rosso e il Colle di San Daniele a sud. Il colle, da cui prende il nome la frazione di Abano Terme, è attraversato da una rete di percorsi che permette di compiere l’intero giro ad anello e arrivare direttamente alla cima.

La partenza del sentiero si trova nei pressi del Santuario di Monteortone; tenendo la destra rispetto al santuario, si sale seguendo l’indicazione dell’accesso alla “Via Crucis” iniziando a vedere molto presto il panorama sul sito religioso e sulla pianura circostante.
Seguite l’andamento della cresta montuosa immersi nella fitta macchia mediterranea, dove l’erica, il corbezzolo ed il ligustro accompagneranno il vostro cammino; dopodichè nella parte più prossima alla cima inizierete a trovare roverelle e i primi castagni, oltre a una distesa di fiorellini primaverili. Nel tratto che porta alla cima, troverete il castagneto a dominare il versante settentrionale, con qualche esemplare di Pino nero austriaco.

Lungo il sentiero potrete scorgere tra le fronde le Prealpi Venete e addirittura le Dolomiti, nelle giornate più limpide.

Giunti sulla cima, sovrastata da una croce, potrete sostare sulla panchina situata nell’area di sosta.

Da qui si scende lungo il versante occidentale con percorso panoramico sui Colli Euganei ora dolci ora più ripidi e provvisti di scalette su roccia.

Questo versante custodisce ancora i muretti a secco dei terrazzamenti un tempo coltivati dai frati, ma anche un rifugio antiaereo e un chiostro in cui si installarono soldati tedeschi durante il Secondo Conflitto Mondiale.

Scendendo, lungo il sentiero incontrerete ad un certo punto una piccola edicola in legno dotata di ante, che contiene alcuni libri: si tratta della “Tana dei Libri”, un punto di bookcrossing, dove la lettura e lo scambio di testi si ammanta dell’atmosfera meditativa dell’ambiente naturale circostante.

Continuando a scendere, potrete raggiungere la strada adiacente lo scolo Rialto, percorrere il versante meridionale arrivando alla strada, oppure proseguire fino a ricongiungersi con il sentiero che sale dal Santuario, e completare l’anello.

Dallo scolo Rialto il percorso segue tutto il versante settentrionale, lungo una vecchia cava di riolite oggi ricoperta di vegetazione, con aree umide formatesi in seguito a causa dell’asporto di materiale.

Da qui, si può rientrare a Monteortone, oppure risalire il sentiero e ricongiungersi in prossimità della linea di cresta per tornare al Santuario.