Mi hanno diagnosticato un’ernia L5-S1 che dà compressione al nervo sciatico con la conseguente infiammazione di questo. Dato che quest’anno vorrei optare per un periodo di ferie in un impianto termale (non potendo evidentemente fare altro), vorrei scegliere un trattamento termale-fisioterapico vantaggioso per la cura del mio problema. Vorrei sapere se questa patologia è trattabile in ambito termale e se si, quale è il ciclo di cura consigliato?

  1. Home
  2. /
  3. FAQs
  4. /
  5. Mi hanno diagnosticato un’ernia L5-S1 che dà compressione al nervo sciatico con la conseguente infiammazione di questo. Dato che quest’anno...
Sicuramente la fangobalneoterapia in ambiente termale è particolarmente indicata sia per la componente infiammatoria che per quella dolorifica dei disturbi che derivano dalla sua ernia e dalla compressione che essa determina sul nervo sciatico. Quindi 12 fanghi e 12 bagni ad Abano o Montegrotto possono sicuramente aiutarla nel ridurre l’uso… Read More

Sicuramente la fangobalneoterapia in ambiente termale è particolarmente indicata sia per la componente infiammatoria che per quella dolorifica dei disturbi che derivano dalla sua ernia e dalla compressione che essa determina sul nervo sciatico. Quindi 12 fanghi e 12 bagni ad Abano o Montegrotto possono sicuramente aiutarla nel ridurre l’uso dei farmaci antinfiammatori e antidolorifici. Per quello che riguarda poi una cura più causale, un’ernia completamente espulsa e che comprime il nervo potrebbe trovare una soluzione nell’intervento chirurgico, ove esista questa indicazione e ove l’esame elettromiografico indichi una particolare sofferenza del nervo.
Dr. Carlo Gargiulo